7 gennaio 2010

salsiccia funghi e pomodori secchi

Non è che tutte le ricette debbano essere chissacchè, eh? Però ieri ho preso un po’ di salsiccia, l’ho spremuta tutta – le salsiccie si spremono – l’ho spezzettata nel Mitico Tegamino Pesante e l’ho scaldata piano piani per fa uscire un po’ di grasso.

Nel frattempo – inserito il famosissimo disco “matri mia” della Banda Ionica – ho messo dei funghi secchi sommariamente sciacquati in una tazza con del vino bianco e via ad avvinarsi nel micronde (intuizione genialissima del cinas, atta a conservare tutto il sapore fungoso).

Nel frattempo del frattempo ho preso quel che restava di un vasetto di pomodori secchi – buoni i pomodori secchi – l’ho scolato, gli ho tagliati a pezzetti piccoli, ho premuto con la forchetta per eliminare quanto oliaccio si possa e ho pensato se sciacquarli o no


Li sciacquo

Non li sciacquo

Li sciacquo

Non li sciacquo


Non li sciacquo. Deciso. A questo punto, ho messo un po’ di vino bianco nella salsiccia, ha fatto frrsssssssss e ho buttato via il liquido unticcio.

Mi verso un mezzo bicchiere di vino e me lo bevo. Penso che anche un vino bianco mediocre se è fresco e aperto da poco è decente.

Alzo il gas, la salsiccia si rosola, butto dentro i funghi CON il vino di ammollo e poi i funghi secchi e del concentrato di pomodoro, non troppo, eh.

Quando il tutto è abbastanza asciutto ci si condisce un piatto di tagliatelle (magari con un cicinin di acqua di cottura, se il tutto è troppo asciutto).

1 commento:

  1. Ha fatto bene a non sciacquarli.

    Come si spreme la salsiccia?

    RispondiElimina