3 aprile 2010

pulp fishing

ragazzi scusate se sono ancora qui tra le balle, ma a sto punto mi sembrava inevitabile coinvolgervi.
ho comprato i fasolari. non sapevo bene come approcciarli. vado in rete e cerco l'informazione. cito testualmente :

Il segreto per poter gustare al meglio il fasolaro e mantenerne morbide le carni è tutto nella battitura.Il mollusco va infatti battuto con un martello da cucina sul piede rosso, fino a che questo non cede in consistenza. Si consiglia, prima di battere il fasolaro, di togliere la sacca intestinale onde evitare schizzi indesiderati.

Scusate ma sto ancora con il ricordo degli occhi di totano sparsi per il tagliere e ora devo prendere a "martellate il piede del fasolaro???"  (prima devo trovarglielo...mica di martellargli qualcos' altro..)

io la devo smettere di acquistare cose per il colore e il luccichio delle valve.

p.s. anche il martello da cucina è tanta roba...

6 commenti:


  1. per un attimo ho pensato che il piede fosse quello del compratore

    RispondiElimina

  2. se apri un fasolaro ti rendi subito conto di cosa sia "il piede rosso".

    mai battuto, comunque.

    RispondiElimina

  3. sei donna dalle mille scoperte. non ho idea di come sia fatto, un fasolaro. li aspetto alla prossima cena?

    RispondiElimina
  4. piu' che un piede mi sembrava una lingua...la tirano fuori per leccare il sale come dei disperati. la battitura sembra necessaria. ho parlato con Santuzzo l'amico mio di Gggiù e dice che si deve battere. se c'è da battere, batto. ca va sens dire...

    RispondiElimina
  5. un minuto di pietà per il fasolaro.

    RispondiElimina